Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
Presque Moi

Presque Moi

Gourmandises et billets d'humeur, à Londres ou ailleurs

Fine dell'atto primo?

Ieri notte mentre stavo in bagno ascoltando musica mi è venuta voglia di piangere. In un colpo ho avuto il sentimento che stavo arrivando alla fine di qualcosa. 

Era stata una giornata difficile al lavoro, non ero riuscita a concentrarmi, anche perchè mi sentivo un po' male e stanca. Poi' c'è questo libro que sto leggendo dove l'autore racconta come ha cambiato esistenza per iniziare a vivere davvero. 

Dopo anni di insoddisfazione con il moi lavoro, da qualche settimana è sempre più chiaro che la situazione non puo' durare. Ho perso la pazienza e la voglia di fare finta, ma mi sento intrappolata perchè non ho nient'altro. Odio le cifre e queste tabelle excel. Odio il CAC40. Non mi fa senso. 

Purtroppo il conforto dello stipendio a fine mese, la mancanza di un proggetto realistico, la pigrizia e la paura di fallire mi impediscono di andare avanti. A volte sogno di essere licenziata, cosi' non ho la responsabilità della decisione, cosi' non è colpa mia (cosi' con le indemnità di disoccupazione ricupero una parte di tutti questi soldi versati alle imposte, hé hé hé!). Non sono coraggiosa… Non so che fare. 

Aiutooooo!


(pour la traduction, cliquer sur "contact" en bas depage et "contacter l'auteur").
            

Partager cet article

Repost 0

Commenter cet article

vespcondove 05/02/2008 16:37

Apena rientrato, leggo a Mondovi, il tuo articolo. Un anno fa, tu aveva un nuovo progetto. Chiudi le occhi sul passato su questo conforto dello stipendio e fa lo. Ti ricordi di Alberto Guggino. Guarda adesso. Zingaro che sono, saro sempre viccino di te e attraversero il mondo per aiutarti.

Pap' 01/02/2008 10:30

Dimentico..Ti aiutero. Faccio la confuzione con il spagnolo. Porca miseria.

Moi 01/02/2008 13:00

Je vois que tu n'as pas oublié les parolacce!

Pap' 01/02/2008 10:28

Forza Oanèse! e l'inizio della nueva vita.Ascolta Claire. Ti ayudero se c'e bisogno.Baci.

Moi 01/02/2008 13:00

Pffff la faute!!

caro 31/01/2008 16:05

Creo que hai gia preso la tua decisione addesso devi solo avvere il corragio di accettarla.Ti propongo un té a casa del mio nonno questo fin de settimana per parlare di tutto i cambiarti la mente. Poi se veramente sei in un stato di nervo massimo ti propongo un' attività che ti fara dimanticare i tuoi problemi per un attimo : lo strappo della carte da paretti !!Un bacione

Moi 31/01/2008 17:33

Avec plaisir pour l'arrachage de papier peint si je retrouve mon souffle! Sinon tu t'occupes tu thé et j'amène les financiers.... euh, disons plutôt les petits gâteaux! ;)

claire 31/01/2008 14:36

et pourquoi pas faire qq chose, en parallèle de ton métier....qq chose de rémunéré, qui te change des chiffres et qui te permette de faire un truc plaisant en parallèle de ton boulot relou?? comme ça, si ça marche, si ça te plait, tu pourras petit à petit donner plus de poids à cette activité, quitte à prendre un temps partiel au bout d'un moment...??? non??

Moi 31/01/2008 17:31

Ca c'est une vraie bonne idée et c'est d'ailleurs ce que fait le héros de mon bouquin.